In Francia vincono i lavoratori e i sindacati. Una vera lezione ai sindacati italiani

Il governo francese ha deciso di fare  marcia indietro sulla riforma delle pensioni, la misura più contestata dell’età pensionabile a 64 anni per uscire dal mondo del lavoro. Da mesi era scattata  la protesta dei lavoratori, con  38 di scioperi in piazza , che non accettavano la riforma perche penalizzante per chi lavora e ostativa per i giovani in cerca di lavoro. I sindacati hanno portata la lotta fuori dal Palazzo e non si sono lasciati convincere nè intimidire dalla politica. Oggi la comunicazione ufficiale da parte del Governo della sospensione del provvedimento. I lavoratori Italiani invece si sono ingoiata la riforma “Fornero”  nel silenzio assordante dei sindacati e della politica ma accompagnata dalle lacrime dell’allora Ministro. Se i lavoratori Francesi sono cosi diversi dagli italiani è solo colpa dei sindacati o degli stessi lavoratori che continuano a subire in silenzio anzi continuano ad essere iscritti a sindacati che da anni fanno altro?

Salvatore Ronghi

I commenti sono chiusi.