Archivi tag: SALVATORE RONGHI

In Francia vincono i lavoratori e i sindacati. Una vera lezione ai sindacati italiani

Il governo francese ha deciso di fare  marcia indietro sulla riforma delle pensioni, la misura più contestata dell’età pensionabile a 64 anni per uscire dal mondo del lavoro. Da mesi era scattata  la protesta dei lavoratori, con  38 di scioperi in piazza , che non accettavano la riforma perche penalizzante per chi lavora e ostativa […]

Contratti gialli o regole ingiallite? Partecipazione, cogestione e rappresentatività

Il mondo del lavoro richiede una forte sinergia tra la politica e le parti sociali, rappresentative dei lavoratori e delle imprese, capace di elevare la qualità del lavoro attraverso una contrattazione adeguata e trasparente e di dare slancio alla produzione e all’economia in Italia.  Ritengo fondamentale il superamento del job act per dare vita a […]

Il nullismo di De Magistris e le “sconfitte” della Destra a Napoli

Nel passato la Destra ha “vinto” a Napoli quando ha puntato su idee e progetti forti e su leader carismatici: negli anni ottanta fu messo in campo “Napoli Capitale” che era il tema di un grande progetto politico, teso a rendere la nostra città protagonista del Sud Italia e dell’intero Paese, messo in campo dall’On. […]

LA POLITICA NAZIONALE SEMPRE PIU’ UNA “MAIONESE IMPAZZITA”

L’Italia è in stagnazione e il Sud è in recessione. La disoccupazione aumenta così come l’emigrazione dei nostri giovani. La politica, invece di mettere in campo proposte sostenibili,   litiga sul “nullismo”, si confonde e confonde le idee altrui peggio di una maionese “impazzita”.  I pentastellati, seriamente avviati verso l’autodistruzione politica, oltre ad essere venuti meno […]

2020, CHE SIA L’ANNO DEL LAVORO

Era il 7 maggio del 2014 quando a Napoli fu presentata la nuova veste di “Nuove Socialità: ” Riparte “Nuove Socialità” on line, testata giornalistica volta a sviluppare il confronto sui temi di attualità politica, sociale e sindacale, a promuovere la cultura e la partecipazione democratica”. Sono trascorsi cinque anni e possiamo trarre un giudizio […]